Le nostre ricette: dicembre 2009

Tutti i diritti riservati agli autori delle ricette. E' vietata per legge la riproduzione delle ricette anche parziale e con qualsiasi mezzo senza l'autorizzazione scritta dei rispettivi autori.

martedì 22 dicembre 2009

Tortellini di Bologna


Autore: Fabio

Ingredienti per 6 persone:

  • Lonza 220gr.
  • Salsiccia 220gr.
  • Prosciutto 75gr.
  • Petto di pollo n. 1
  • Fegatini di pollo n. 2
  • Tuorli d'uovo n. 2 o 3
  • Poco vino bianco secco
  • Noce moscata
  • Parmigiano
  • Sale, pepe

Porre a fuoco in una piccola casseruola il prosciutto tritato (togliere l’eventuale grasso), il burro, il petto di pollo e la lonza. Lasciare rosolare lentamente e bagnare un poco per volta con mezzo bicchiere di vino. Quando questo sarà evaporato salare, pepare e continuare la cottura sempre a fuoco moderato bagnando se necessario con poco brodo.

Pulire accuratamente i fegatini, lavarli e unirli alla carne quando questa sarà ormai cotta; lasciarli cuocere per pochi minuti, poi levare la carne dal recipiente e tritare tutto finissimo.

Mettere in una zuppierina quanto è stato tritato, la salsiccia senza pelle, due tuorli e tre cucchiaiate di parmigiano grattugiato. Rimescolare perfettamente gli ingredienti, unire un pizzico di noce moscata, assaggiare ed eventualmente salare e pepare.

Stendere una pasta sfoglia sottile con tre uova, tagliarla a strisce di circa 3,5 cm. deporre a intervalli di 3 cm. i mucchietti di ripieno; tagliare formando dei quadrati. Ripiegarli a triangolo, premere ogni lato per assicurarsi che siano bene chiusi e rigirare le punte all’indietro stringendole fra di loro. Per fare in modo che l’impasto non si secchi troppo, mantenerne una parte coperta da un panno umido e stenderne un po’ alla volta, se si usa la sfogliatrice. Se si stende la sfoglia con il mattarello tenerne una coperta con il panno umido.

Pasticcini alle mandorle



Autore: germy

Ingredienti:


  • Gr. 500 mandorle (o Gr. 500 farina di mandorle)

  • Gr. 400 zucchero

  • Gr. 25 miele

  • Gr. 175 albume

  • Gr. 100 scorze di arancio candito


Tritare le mandorle a farina (se trovate della farina alle mandorle pronta sarà ancora più semplice). Tritare le scorze d'arancio finissime (io ho tritato mandorle e arancio insieme). Mettere in una terrina e unire tutti gli altri ingredienti. L'albume è meglio versarlo poco per volta. In questo modo non correrete il rischio di metterne troppo. Io non ho utilizzato tutti i 175 gr. Mescolare accuratamente con un cucchiaio per amalgamare bene. Se il composto dovesse essere troppo duro unire altro albume.


Formare i pasticcini con il sac à poche o anche con due cucchiaini (formare delle palline) direttamente su teglie da forno ricoperte con carta forno. Guarnire o con ciliege candite o una mandorla.


Cuocere in forno 180/200° (provare il forno con un pasticcino per verificare se è meglio 180° o 200°) per 8/10 minuti. Quando iniziano a colorirsi togliere. Lasciar raffreddare prima di toccarli.


Ricetta dal blog http://www.mollicadipane.blogspot.com/


domenica 13 dicembre 2009

Canestrelli



Autore: germy

Ingredienti:


  • Gr. 300 Farina bianca 00

  • Gr. 200 Burro

  • Gr. 100 Zucchero

  • No. 2 Tuorli

Preparare una pasta frolla con gli ingredienti sopra indicati. Compattarla e avvolgerla nella pellicola per alimenti e riporre in frigo per circa 40/45 minuti.


Stendere poi la pasta all'alterzza di 1 centimetro e con l'apposito attrezzo a fiore con il buco al centro tagliare i canestrelli. Cuocerli in forno 180° per circa 13/15 minuti.


Prima di servirli spolverizzarli con zucchero vanigliato.


Ricetta su cookaround di Tizzi parente del noto pasticcere Panarello. Secondo Tizzi sono migliori mangiati dopo 1 o 2 giorni


Torta di albumi



Autore: germana

Ingredienti:

  • 350 g di albumi
  • 250 g farina 00
  • 50 g farina di nocciole o mandorle o noci
  • 100 g di fecola di patate
  • 150 di yogurt (gusto a piacere)
  • 1 bustina di lievito
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • un goccio di Rum
  • 200 + 50 g di zucchero
In una terrina mescolare le farine, lo zucchero, lo yogurt amalgamando bene.
In un' altra terrina montare a neve con un pizzico di sale gli albumi ed incorporarli alle farine molto lentamente dal basso verso l'altro.Unire il lievito setacciato. Dividere l'impasto in due parti. Versare la parte bianca in uno stampo per ciambelle, nella restante si aggiungono i 50 g di zucchero rimasti con il cacao amaro e il Rum.
Coprire la parte bianca ed infornare a 175° per almeno 40 minuti nella parte bassa del forno.

venerdì 11 dicembre 2009

CAPUNEIT (Involtini Valsesiani)


Autore: Sofia


CAPUNEIT (Involtini Valsesiani) di Sofia


foglie di biete da costa - in alternativa
foglie di verza - in alternativa
foglie di lavasso (rabarbaro) in estate

ripieno:
scalogno tritato fine – in alternativa
aglio e cipolla tritati fini
mortadella tritata fine
prosciutto cotto tritato fine
salame tritato fine
salvia e rosmarino tritati fini
pane ammollato nel latte
poco sale
pepe
uovo
formaggio grana grattato

olio e burro


La cucina piemontese, come la cucina di tutte le regioni
italiane, ci offre un gran numero di piatti tradizionali.
Ho imparato a cucinare le specialità della Valsesia, valle alpina
ai piedi del Monte Rosa, sede di un’importante comunità
walser e patria di piatti forti e sostanziosi
La ricetta che vi propongo è della mia amica Maurella, valsesiana
doc.
Scottare le foglie di bieta in acqua bollente salata fino ad ammorbidirle.
Preparare il ripieno impastando insieme tutti gli ingredienti.
Riempire le foglie di bieta con il ripieno e avvolgerle a involtino,
Se temete che vi si aprano durante la cottura legateli.
Cuocere gli involtini in olio e burro e gustarli caldi.

Si può anche preparare i capuneit mettendo nell’impasto della carne
arrostita avanzata, come è normale in una economia povera montana
dove tutto si recupera.

mercoledì 9 dicembre 2009

RICCIARELLI DI SIENA


Autore: Fabio


RICCIARELLI DI SIENA

1000 gr. di mandorle con la buccia
300 gr. di zucchero a velo
1 bustina di vaniglia in polvere
1 pizzico di cannella
2 uova
400 gr. di zucchero semolato
ostie


Scottate le mandorle in acqua bollente, poi pelatele, fatele tostare
nel forno tiepido e pestatele finemente in un mortaio con 60 gr. di
zucchero semolato (potete sveltire il lavoro usando un robot).
Trasferite il composto in una terrina, unitevi il resto dello zucchero
Semolato, un pizzico di vaniglia in polvere e uno di cannella e
Mescolate bene il tutto. Lavorate brevemente gli albumi e incorporateli
poco alla volta al composto di mandorle. Versate l’impasto a cucchiaiate
su un piano cosparso con zucchero a velo e modellate i mucchiettti
dando loro la forma di un rombo lungo 10 cm e largo 5.
Allineate le ostie sulla piastra del forno e appoggiate su ognuna un
Biscotto.
Lasciate riposare per 12 ore, poi fateli asciugare nel forno a 50 gradi
per 20 minuti. Trascorso questo tempo sformate i docetti e lasciateli
asciugare.
I Ricciarelli, dolci tradizionali della nostra cultura culinaria sono stati
già pubblicati su diversi libri di cucina. Questa ricetta è stata scelta
tra le altre per l’ottimo risultato dopo la sua realizzazione.

sabato 5 dicembre 2009

Cannoli ripieni



Autore: germana

Mi mancavano i classici stampini e poi volevo dei cannoli piccoli ed allora ho fatto così....

Con la pasta sfoglia ho tagliato dei quadrati di 8 cm di lato, poi li ho avvolti attorno al manico di un cucchiaio di legno ricoperto con della carta stagnola, passati leggermente con dell'uovo sbattuto, sfilati dal manico e messi in forno sulla carta apposita e cotti a 175° per 8/10 minuti.
Forse é l'uovo di Colombo, però ho trovato la misura che volevo.

Per la farcia, ho fatto queste due:
Crema di formaggio
200g gorgonzola dolce
130 g di burro
200 g prosciutto cotto
15 gherigli di noci
2 cucchiai di latte

Impastare il gorgonzola con 80 g di burro ammorbidito e con 10 gherigli di noci tritati finissimamente. Ammorbidire con 2 cucchiai di latte

Paté di pomodori secchi, olive, capperi, acciughe frullati con un goccio d'olio

venerdì 4 dicembre 2009

Pescatrice al cartoccio


Autore: germy

Ingredienti: per 4 persone

  • Gr. 800 Rana Pescatrice
  • una manciatina pinoli
  • una manciatina olive nere
  • una cucchiaiata di capperi
  • alcune foglie di basilico
  • 3 o 4 pomodori secchi sott'olio
  • olio

Procedimento.

Togliere la spina centrale alla rana pescatrice in modo da ottenere 2 filetti che dovranno essere tagliati come uno spezzatino. In un'ampia padella mettere 3 cucchiaiate di olio con i pinoli e le olive. Rosolare un minuto poi aggiungere la rana pescatrice e i capperi. Far cuocere a metà cottura sempre mescolando. Salare e pepare. Unire le foglie di basilico spezzettate e spegnere il gas. Versare il contenuto della padella su un foglio di carta da forno, aggiungere i pomodori secchi sott'olio sminuzzati e chiudere a cartoccio. Mettere in forno 250° per 5 o 6 minuti.

Ricetta dello chef Simone Rugiati

Penne gamberi e zucchine profumate allo zafferano


Autore: germy

Ingredienti per 4 persone

  • Gr. 400 penne
  • No. 1 piccolo scalogno
  • No. 2 piccole zucchine
  • Gr. 600 gamberi - parte con la testa
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo - peperoncino -
  • poco vino bianco secco
  • sale
  • No. 2 cucchiai di panna fresca
  • No. 1 bustina di zafferano

Pulire bene i gamberi eliminando i carapaci (anche a quelli che lascerete con la testa) e il filo nero. Lavarli e asciugarli. Lasciarne 4 interi che serviranno per decorare il piatto.

Tagliare una zucchina a rondelle e l'altra a fiammifero e passarle in olio e.v. con lo scalogno tagliato sottile. Le zucchine dovranno restare croccanti.

In un'altra padella mettere olio e uno spicchio d'aglio e il peperoncino. Quando l'aglio è rosolato unire i tutti i gamberi (con e senza tetsa) e cuocere pochi minuti schiacciando bene le teste per far uscire bene il succo. Sfumare con il vino bianco e poi eliminare le teste dei gamberi. Unire lo zafferano, mescolare e spegnere.

Cuocere la pasta al dente.

Rovesciare le zucchine nella padella dei gamberi, amalgamere il tutto appena un minuto insieme ai due cucchiai di panna. Scolare la pasta e saltarla nella padella. Unire il prezzemolo tritato - se piace.

Decorare ogni piatto con il gambero intero.

E' ottima

Da: Paoletta - Anice & Cannella

Crostata di Natale




Autore: germana

Ingredienti:

Crema alla Nutella

500 ml di latte
2 tuorli + 1 uovo intero
150 g di zucchero
50 g di farina
buccia di limone
sale
1 vasetto da 200 g di Nutella

Procedimento:
Far bollire il latte con la buccia di limone che poi toglierete.; nel frattempo sbattere con la frusta elettrica le uova con lo zucchero ed il sale.Aggiungete la farina setacciata ed il latte caldo, sempre mescolando.Rimettete sul fuoco e continuare per qualche minuto fino a quando la crema é pronta.
Scaldare un pochino la Nutella ed aggiungerla alla pasticcera,amalgamando bene le due creme.

Pasta frolla:
350 g di farina 00
50 g di fecola di patate
180 g di burro
100 g di zucchero
3 tuorli
un pizzico di sale
1/2 cucchiaino di bicarbonato

La frolla io la faccio con il robot, mettendo nell'ordine:

zucchero
farine
bicarbonato
sale
il burro freddo tagliato a dadini

Lavoro velocemente il tutto fino a che il burro si é sfarinato completamente, unisco poi i tuorli uno alla volta, quando l'impasto é diventato un "briciolame", lo tolgo e finisco a mano.
Viene benissimo!!

Lascio riposare la pasta in frigo per mezz'ora e poi ne stendo 2/3 in uno stampo da 26 cm.
Cospargo la crema alla Nutella e decoro con "soggetti" natalizi, in questo caso abeti e stella cometa.Cospargo i decori con zucchero in granella ed inforno a 175° per 35-40 minuti.
Faccio raffreddare e cospargo i bordi con lo zucchero al velo per l'effetto neve.

mercoledì 2 dicembre 2009

Risotto salsiccia borlotti e zafferano



Autore: germana

Ingredienti: x 4 persone

300 g di riso Carnaroli
200 g di salsiccia
200 g di borlotti già lessati (anche quelli in scatola)
20 g di burro
1 bustina di zafferano
1 cipolla piccola
Brodo q.b.
1/2 bicchiere di vino bianco secco
Grana padano grattugiato

Fate scaldare un tegame antiaderente; quando é ben caldo unite la salsiccia spellata e sbriciolata e fatela rosolare bene, coprendo il tegame. Quando tutto il grasso della salsiccia sarà sciolto, unire la cipolla tritata molto fine , ed i borlotti. Dopo qualche minuto unite il riso e lasciate tostare. Sfumate con il vino bianco. Fate evaporare l'alcol e portate a cottura il riso unendo man mano il brodo bollente.
Cinque minuti prima di togliere dal fuoco, sciogliete lo zafferano in un po' di brodo e terminate di cuocere.
Spegnete il fuoco, aggiungete il burro e il grana grattugiato.Coprite e fate mantecare qualche minuto.
Servite con un'altra bella spolverata di grana.




Loading...
Loading...
Loading...
Loading...

Antipasti

Minestre

Primi piatti asciutti

Piatti unici

Insalate

Pesce

Pietanze di magro

Pietanze di grasso

Torte salate e farinata

Dolci

Pane e focaccia

Cucina rapida

Cucina a microonde

Ricette di base

Conserve

Tecniche

Tutti i filmati


Loading...
Loading...
Loading...


Ci siamo anche noi

Ci riservano un trattamento di favore...

Bernardi Impastatrici

Primi degli italiani

E quest'anno?

Anche quest'anno abbiamo fatto benino; siamo cioè arrivati 133-esimi su 773 partecipanti. Grazie a tutti coloro che ci hanno votato.

E poi?

Dedica un minuto. E' importante

una ricetta per il santa lucia
Clicca sul logo e manda anche tu la tua ricetta per sostenere questa struttura

Cerca sul ricettario

Ricerca personalizzata
 

Cosa guarda il topo?