Le nostre ricette: maggio 2010

Tutti i diritti riservati agli autori delle ricette. E' vietata per legge la riproduzione delle ricette anche parziale e con qualsiasi mezzo senza l'autorizzazione scritta dei rispettivi autori.

mercoledì 26 maggio 2010

Frollini deliziosi


Autore: Germana
Ingredienti:
  • 3 tuorli di uovo sodo
  • 100 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di fecola di patate
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • marmellata
     
Schiacciare i tuorli, aggiungere nell'ordine  lo zucchero, la farina, la fecola, il pizzico di sale, la bustina di vanillina ed amalgamare con il burro.
Stendere la pasta alta 1/2 cm e ritagliare con le formine i biscotti; riempire  con la marmellata quelli con il buco e lucidare gli altri.
Infornare a 180° per 15-18 minuti.

martedì 25 maggio 2010

Pane all'uva sultanina


Autore: Germana



 Un pane fatto con quella parte di lievito naturale che saremmo costrette a sacrificare facendo i rinfreschi.
  •  250 g di lievito madre rinfrescato almeno una volta
  • 160 g di zucchero
  • 150 g di uva sultanina
  • 250 g farina 00
  • 100 g di latte
  • 50m g di burro morbido
  • 1 uovo
  • 10 g di lievito chimico
  • 1/2 cucchiaino di sale
Per la glassa
  • 50 g di burro freddo
  • 60 g di zucchero di canna
  • 40 g di farina
  • cannella
    Procedimento
    Battere il burro con lo zucchero, unire l'uovo e il latte, e con questa crema stemperare bene il lievito madre, poi unire la farina ed il lievito, in ultimo il sale.
    Amalgamare bene poi unire delicatamente l'uvetta ammollata e strizzata e mettere il tutto in una ciotola unta e infarinata di cm 20 di diametro.
    Lievitare 3 ore circa. 
    Nel frattempo preparare  la glassa: sfregare il burro spezzettato con lo zucchero e la farina fino ad aver dei grossi grumi, unire la cannella.
    Spargere la glassa sull'impasto e cuocere in forno a 180° per 45-50 minuti.
    La ricetta é delle mitiche gemelle Simili.

    giovedì 6 maggio 2010

    Scampi alla catalana


    Autore: Eugenio

    Ingredienti:

    • 8 etti di scampi
    • un peperone giallo
    • un cipollotto
    • un finocchio
    • un cuore di sedano
    • un pomodoro
    • mezzo bicchiere d'olio evo
    • mezzo limone
    • sale, pepe

    Innanzitutto preparate un court bouillon. Prendete quindi gli scampi e immergeteli nel court bouillon bollente lasciandoli cuocere per circa 4 minuti. Spegnete e lasciate intiepidire con la pentola scoperta. Togliete gli scampi, sgusciateli, lasciateli raffreddare e, se sono grandi, tagliateli a metà. Prendete il peperone, pulitelo e tagliatelo a julienne. Pulite il cipollotto e affettatelo sottilmente. Prendete il finocchio, pulitelo e affettatelo sottilmente dopo aver eliminato il fondo e le parti esterne più dure mettendo da parte la barba verde. Affettate pure sottilmente il cuore di sedano. Prendete un pomodoro da insalata maturo ma sodo, tagliatelo a spicchi, eliminate la parte bianca dura e i semi, quindi tagliatelo a cubetti (concassée). Preparate il condimento frullando insieme la barba del finocchio, mezzo bicchiere d’olio extravergine, il succo di mezzo limone, sale e pepe. Disponete gli scampi al centro di un piatto e le verdure tutte intorno lasciandole però divise le une dalle altre. Distribuite il condimento su ogni cosa. Portate in tavola e mescolate. E’ un’insalata ottima in estate accompagnata da un buon vino bianco fresco.

    Court bouillon


    Autore: Eugenio

    Ingredienti:

    • un cucchiaino di pepe in grani
    • un chiodo di garofano
    • una costa di sedano
    • una carota
    • una cipolla
    • una foglia di alloro
    • un bicchiere di vino bianco secco
    • un pugnetto di sale grosso

    Si tratta di un brodo vegetale aromatizzato che si utilizza in molte preparazioni che richiedono la bollitura di pesci o crostacei. Per prepararlo mettere in una pentola di acqua fredda tutti gli ingredienti; ponete sul fuoco e, una volta alzato il bollore, lasciate cuocere coperto a fuoco lento per 35 minuti. Passate al colabrodo e se non dovete servirvene subito potete conservarlo per 2 giorni in frigo oppure potrete anche congelarlo in bottigliette di plastica.

    Torta al mascarpone



    Autore: germana

    Un tipico dolce da prima colazione e o merenda.
    Si parte dal peso delle uova :
    si pesano le uova con il guscio, poi si prende la stessa quantità di burro, zucchero e farina.
    Nel caso specifico però avendo usato 250 g mascarpone al posto del burro , le uova sono state quattro.

    Procedimento
    Si batte il mascarpone con lo zucchero e si aggiungono uno alla volta le uova alternandole con cucchiaiate di farina setacciate con 2 cucchiaini di lievito per dolci non di più (in realtà riesce anche senza, aumentando il lievito si otterrà un dolce più gonfio, ma l'indomani sarà asciutto).
    Ho aggiunto poi all'impasto il succo di un'arancia e la scorza grattugiata.
    Infornato in una teglia di 26 cm di diametro a 175° per 35-40 minuti.
    Morbidissimaaaa.

    Si può fare anche se in casa si hanno solo 2 uova.

    Alcune varianti:
    1. Aggiungere cioccolato grattugiato
    2. Con un paio d'etti di canditi (per il peso di 4 uova) si può fare il plum cake
    3. Si può dividere l'impasto in due ed aggiungere ad una metà del cioccolato fuso o cacao, poi in teglia alternare le due paste per un effetto bicolore
    4. Si possono fare anche i muffins

    Loading...
    Loading...
    Loading...
    Loading...

    Antipasti

    Minestre

    Primi piatti asciutti

    Piatti unici

    Insalate

    Pesce

    Pietanze di magro

    Pietanze di grasso

    Torte salate e farinata

    Dolci

    Pane e focaccia

    Cucina rapida

    Cucina a microonde

    Ricette di base

    Conserve

    Tecniche

    Tutti i filmati


    Loading...
    Loading...
    Loading...


    Ci siamo anche noi

    Ci riservano un trattamento di favore...

    Bernardi Impastatrici

    Primi degli italiani

    E quest'anno?

    Anche quest'anno abbiamo fatto benino; siamo cioè arrivati 133-esimi su 773 partecipanti. Grazie a tutti coloro che ci hanno votato.

    E poi?

    Dedica un minuto. E' importante

    una ricetta per il santa lucia
    Clicca sul logo e manda anche tu la tua ricetta per sostenere questa struttura

    Cerca sul ricettario

    Ricerca personalizzata
     

    Cosa guarda il topo?