Le nostre ricette: settembre 2009

Tutti i diritti riservati agli autori delle ricette. E' vietata per legge la riproduzione delle ricette anche parziale e con qualsiasi mezzo senza l'autorizzazione scritta dei rispettivi autori.

martedì 29 settembre 2009

Pomodori ripieni



Autore: Germana

Ingredienti:
4 pomodori
4 uova sode
1/2 cucchiaio di capperi tritati
150 g di maionese
150 g di tonno sminuzzato
prezzemolo per guarnire
sale-pepe
4 olive denocciolate

Sgusciare le uova e tritare separatamente gli albumi ed i tuorli.
Lavare i pomodori togliere la calotta, e svuotarli con un cucchiaino. Riempirli con il tonno spezzettato mescolato alla maionese ed ai capperi. Sale, pepe. Riempite metà pomodoro con gli albumi e l'altra metà con i tuorli. Decorare con l'oliva e qualche fogliolina di prezzemolo.
Tenere in frigo fino al momento di servirli.


mercoledì 23 settembre 2009

Pan brioche ai semi di sesamo




Autore: germana

E "Dulcis in fundo" questo é il pan brioche del raduno

Ingredienti:
La ricetta é quella di Paoletta del blog Anice e Cannella.
Ho fatto qualche variazione, ma la sostanza non cambia

Ingredienti:
250 g farina manitoba
250 gr di farina 0
100 g latte
150 g yogurt bianco intero
2 uova + 1 tuorlo
30 g zucchero
60 g burro fuso e raffreddato
12g lievito fresco
10g sale
1 albume per pennellare
Sesamo

Procedimento
Sciogliamo il lievito nel latte appena intiepidito e uniamo 90 g di farina, mescoliamo e mettiamo al caldo, coperto, fino a che gonfia (ca. 90’).
A questo punto io ho messo tutta nella macchina del pane sul programma impasto,avendo l'accortezza di mettere per ultimo il sale dopo il burro.
Copriamo e trasferiamo a 26°, fino al raddoppio (ca 90’).

Rovesciamo sulla spianatoia infarinata, diamo un giro di pieghe del tipo 2, senza stringere, e copriamo a campana.

Dopo 15’ porzioniamo in 2 pezzi , per ogni pezzo fare due cordoncini ed intrecciare. Lucidiamo con l'albume, spolveriamo con i semi di sesamo e copriamo fino al raddoppio (90 m circa). Inforniamo a 170° per 45 minuti.


Salsa di radicchio


Autore: Fabio

Ingredienti:

  • Radicchio (Treviso o Chioggia) 60%
  • Olio extravergine 30%
  • Capperi, olive verdi, acciughe 10%
  • sale

E’ una salsa per crostini e pasta asciutta,gli ingredienti esclusi due si quantificano secondo i gusti: radicchio di Chioggia(quello di Treviso andrebbe meglio,ma costicchia)60% -olio extra vergine 30%, il rimanente 10% va suddiviso tra capperi,olive verdi,acciughe - sale.

Lavare il radicchio e asciugarlo, sfettucciarlo, metterlo in tegame con circa il 15% dell’olio e le acciughe cuocendolo ma senza esagerare. Una volta cotto e freddo aggiungete il rimanente olio, il sale, i capperi e le olive(la pasta di olive sarebbe l’ideale). Mixerate riducendo il tutto a crema; mettete la crema nei vasetti e se volete conservarli sterilizzateli, durano a lungo.

martedì 22 settembre 2009

Lonza con cipollotti e salsiccia
da una ricetta di Germana





Autore: Sofia

Lonza con cipollotti e salsiccia da una ricetta di Germana

700 / 800 gr. di lonza
12 cipollotti
200 gr. di salsiccia fresca
burro – olio ev.
sale – pepe
porto

L’ottima ricetta originale di questo piatto è dell’amica Germana e potete
trovarla sul suo blog http://laterradeiviolini.blogspot.com/ con il titolo
“Lonza arrosto cipollotti e marsala”.
Io l’ho solo rifatta cambiandola leggermente e il risultato è stato
soddisfacente.
In un tegame con olio e burro ho stufato i cipollotti tagliati per il lungo,
ho aggiunto la salsiccia sbriciolata, sale e pepe e ho sfumato con un
bicchierino di porto.Ho aperto la lonza a libro, salato e pepato la carne,
Ho adagiato sopra il ripieno e ho arrotolato chiudento bene con lo spago.
Ho rosolato l’arrosto in una teglia con burro e olio, sfumato con un altro
bicchierino di porto, ho aggiunto il sugo dei cipollotti e ho cotto in forno
caldo per circa un’ora.






L'angelica



Autore: germana

Ingredienti:
Pasta:

farina g 500
latte g 250
60 g burro
lievito di birra g 15
3 tuorli
zucchero - sale

Lavorate nell' impastatrice con la frusta a gancio la farina con il latte, il burro morbido, il lievito sbriciolato, un cucchiaio di zucchero, i tuorli e un pizzico di sale. Fate lievitare la pasta al tiepido per 2 ore, quindi stendetela,in un rettangolo e cospargetela con la marmellata, uva passa fatta prima rinvenire, gocce di cioccolato, mandorle e noci tritate. Arrotolate dalla parte lunga del rettangolo in modo da ottenere un salsicciotto. Con un cutter o un coltellino ben affilato, tagliate il salsicciotto in due parti ed intrecciate lasciando la parte aperta in alto.
Adagiate su una teglia ricoperta da carta forno e chiudete a ciambella.
Spennellate con del burro fuso ed infornate a 175° per 20-25 minuti.
Fate raffreddare e cospargere con zucchero a velo.

Il danubio



Autore: germana

Ingredienti:

  • Una bustina di lievito liofilizzato (o un panetto di quello fresco)
    250 ml di latte
    60 g di burro morbido
    2 uova sbattute
    560 g di farina
    2 cucchiaini di sale
    2 cucchiai di zucchero

    Sciogliere il lievito in 125 ml di latte tiepido. Intiepidire il restante latte con il burro e lo zucchero. Sbattere le uova, stemperarle con un po’ di latte e poi aggiungere al latte il burro e lo zucchero. Setacciare la farina con il sale.
    Fare la fontana, versare al centro il latte col lievito e la restante mistura. Deve essere un impasto appiccicoso, che man mano si lavora diventa elastico.
    Mettere a lievitare in una ciotola imburrata, coperta con pellicola a campana. Far lievitare 1ora e ½, deve raddoppiare.
    Sgonfiare quindi l’impasto e farlo riposare per 10 minuti.
    Dividerlo in tante palline. Schiacciare le palline, farcirle e riappallottolarle.
    Metterle in una teglia, coperta con la carta da forno bagnata e strizzata, un po’ distanziate , e far lievitare un’altra ora. A questo punto spennellarle con albume ed infornare a 200° finché il Danubio è dorato.
    Alcuni suggerimenti per la farcitura:
    impasto di ricotta, parmigiano e spinaci tritati
    pomodori secchi, olive, capperi, acciughe
    peperoni grigliati tagliati sottili conditi con olio e acciughe
    stracchino e basilico ben amalgamati
    dadino di ricotta dura e un cucchiaino di melanzane grigliate e tritate, insieme a qualche foglietta di basilico spezzettata
    un dadino di grana avvolto nel prosciutto cotto/crudo...
    Alla vostra fantasia

venerdì 18 settembre 2009

Melanzane sott'olio



Autore: Germana

Ingredienti:

  • 2 k di Melanzane
  • 1/2 l di aceto bianco
  • 1/2 l di acqua
  • spicchi d'aglio a fettine
  • foglie di basilico
  • prezzemolo tritato
  • 2 peperoncini
  • olio evo
  • grani di pepe nero


Dopo aver tolto il picciolo e la parte verde delle melanzane, tagliatele a rondelle piuttosto spesse circa mezzo cm, mettetele a strati in un recipiente non di alluminio, e salate.Lasciate spurgare per qualche ora.

Asciugate poi molto bene le melanzane. Portate ad ebollizione l'aceto con l' acqua, scottando per 2 minuti le melanzane. Toglietele ed asciugatele bene con un panno.

Mettetele poi a strati in vasetti sterilizzati alternando l'olio con: aglio, peperoncino, prezzemolo tritato, basilico spezzato con le mani, grani di pepe nero. Riempire bene i vasi controllando che siano ben immersi nell'olio.

Se le volete mangiare subilo dovrete però aspettare 2 o tre giorni.

Per conservarle per l'inverno sterilizzate i vasetti nel solito modo.

giovedì 17 settembre 2009

Il coniglio del raduno




Autore: germana

L'ho chiamato così perché l'ho fatto apposta per il nostro primo raduno.

Ingredienti per il coniglio

1 coniglio
2 cucchiai di olio evo
1 Cipolla bianca
2 peperoni misti rossi/gialli
30 olive nere
1/2 bicchiere di vino bianco secco
2 rametti di rosmarino fresco
qualche seme di finocchio
sale-pepe

Polenta
500 g farina di mais bramata oro
2 l d'acqua
2 cucchiai da cucina di sale grosso

In una terrina che possa andare anche nel forno, far rosolare nell'olio i pezzi di coniglio lavati ed asciugati.Sfumare con il vino bianco, salare, pepare. Aggiungere le olive nere denocciolate, il rosmarino i semi di finocchio , sigillare la terrina con l'alluminio ed infornare a 200°. A metà cottura unire i peperoni tagliati a strisce e la cipolla a rondelle. Coprire di nuovo con l'alluminio e rimettere nel forno.
Una decina di minuti prima della cottura, togliere l'alluminio in modo che la superficie diventi bella croccante.

Intanto che il coniglio cuoce, faccio la polenta
Metto l'acqua in un paiolo , appena é calda (non deve bollire) aggiungo il sale e verso a pioggia la farina mescolando lentamente. E' consigliabile un tempo di cottura non inferiore ai 40 minuti.

domenica 6 settembre 2009

Pan brioche allo speck




Autore: Germana

Questo pan brioche é molto soffice, si può congelare, ma si può anche mangiare tostato se diventa un po' raffermo.Dubito però, perché a casa mia non fa in tempo a diventare stantio.

Ingredienti:
Lievitino
150 g farina Manitoba 00
90 g di acqua
30 g lievito di birra

Per l'impasto
350 g farina Manitoba 00
50 g di acqua
100 g di burro a pomata
30 g di zucchero
10 g di sale
2 uova
speck a cubetti (dosi? dipende dai gusti, io non ne ho messo molto)

Impastare tutti gli ingredienti del lievitino , coprire e lasciar riposare fino al raddoppio ( 30-40 minuti)
Impastare tutti gli altri ingredienti. Appena il lievitino é pronto incorporarlo con il restante impasto e lavorare molto bene fino a che non si devono più vedere le strisce bianche.
Se avete un'impastatrice , tanto meglio, risparmierete fatica, impostando la macchina sul programma impasto.
Mettere poi il tutto in una terrina, coperto, e far lievitare circa 2 ore (deve raddoppiare).
Poi ho messo la massa lievitata in uno stampo di silicone a forma di girasole ed infornato a 175° per circa mezz'ora.

sabato 5 settembre 2009

SPIGOLA AL FORNO



Autore: Sofia


SPIGOLA AL FORNO di Sofia


spigola
pomodorini
prezzemolo
timo fresco
olio e.v.
sale di Cervia aromatizzato alle erbe
patate
aglio
sale e pepe

Ieri ho trovato dal pescivendolo una bella spigola fresca e ho deciso
di cucinarla al forno in maniera semplice per esalterne la qualità.
Ho pulito e squamato la spigola (potete farla pulire dal vostro
pescivendolo), lavata e asciugata.
Ho salato la spigola internamente con poco sale di Cervia e ho
messo nella pancia delle foglie di prezzemolo, uno spicchio
d’aglio e un rametto di timo e una macinata di pepe.
Ho tagliato delle patate a rondelle abbastanza sottili, le ho unte
con poco olio, le ho salate e ho rivestito il fondo di una teglia.
Ho appoggiato la spigola sulle patate, sopra ho tagliato dei
pomodorini lasciando cadere sul pesce anche il loro sughetto,
ho salato e irrorato d’olio.
Ho infornato a forno caldo fino a cottura.




mercoledì 2 settembre 2009

FAGOTTINI ALLE MELANZANE



Autore: Sofia

FAGOTTINI ALLE MELANZANE di Sofia

crespelle
melanzane
caprini freschi (in alternativa ricotta saporita)
uovo
timo e origano freschi
sale – pepe
besciamella liquida con panna.


Preparare le crespelle. La ricetta Pastella per crespelle la
trovate nella sezione “Ricette di base” del nostro ricettario.
Lavare, asciugare pelare le melanzane.
Tagliarle a dadini e friggerle velocemente poche per volta
in olio caldo. Farle asciugare e raffreddare su fogli di carta
cucina e salare.
Stemperare i caprini con l’uovo e condire con le erbe
fresche sale e pepe. Aggiungere i dadini di melanzana
freddi.
Nel centro di ogni crespella mettere un cucchiaio di
impasto e chiudere con un filo di erba cipollina, oppure
con dei fili ottenuti sbollentando delle foglie di porro.
Mettere sul fondo di una teglia uno stratto sottile di
besciamella liquida addizionata con della panna fresca,
Disporre i fagottini nella teglia tenendoli dritti,
inumidirli con del burro fuso mescolato con del formaggio
grattugiato e infornare a forno caldo fino a leggera
doratura.
Io ho aggiunto ai dadini di 2 kg. di melanzane anche i
dadini fritti di 6 zucchine.
Nella foto i fagottini all’atto della preparazione, prima
del passaggio in forno.


Loading...
Loading...
Loading...
Loading...

Antipasti

Minestre

Primi piatti asciutti

Piatti unici

Insalate

Pesce

Pietanze di magro

Pietanze di grasso

Torte salate e farinata

Dolci

Pane e focaccia

Cucina rapida

Cucina a microonde

Ricette di base

Conserve

Tecniche

Tutti i filmati


Loading...
Loading...
Loading...


Ci siamo anche noi

Ci riservano un trattamento di favore...

Bernardi Impastatrici

Primi degli italiani

E quest'anno?

Anche quest'anno abbiamo fatto benino; siamo cioè arrivati 133-esimi su 773 partecipanti. Grazie a tutti coloro che ci hanno votato.

E poi?

Dedica un minuto. E' importante

una ricetta per il santa lucia
Clicca sul logo e manda anche tu la tua ricetta per sostenere questa struttura

Cerca sul ricettario

Ricerca personalizzata
 

Cosa guarda il topo?