Le nostre ricette: Amarena

Tutti i diritti riservati agli autori delle ricette. E' vietata per legge la riproduzione delle ricette anche parziale e con qualsiasi mezzo senza l'autorizzazione scritta dei rispettivi autori.

venerdì 19 giugno 2009

Amarena



Autore: Eugenio

Ingredienti:

  • Amarene
  • Zucchero

Per preparare la quantità di sciroppo desiderata tenete presente che per ogni chilo di amarene otterete circa un litro di sciroppo. Risciacquate bene le amarene, togliete loro il picciolo, lasciatele colare bene, pigiatele e mettetele a fermentare coperte in uno o più recipienti di acciaio inox, vetro o porcellana; dopo alcune ore inizieranno a fermentare venendo a galla. Ogni 3 o 4 ore affonderete le ciliegie con un cucchiaio di legno. La fermentazione dovrà durare almeno 48 ore in modo da trasformare il glutine e gli zuccheri contenuti nei frutti (se questa non avvenisse, ottereste della gelatina e non uno sciroppo limpido). Potrete nel frattempo prelevare qualche nocciolo di amarena, romperli con un martello e prelevarne le mandorline contenute in modo da ottenere 3 grammi di mandorline ogni chilo di amarene, pestatele finissime nel mortaio e unitele alle amarene in fermentazione. Separate ora il liquido dalle bucce e noccioli usando un colabrodo o un setaccio (io utilizzo il passino per la pumarola); strizzate poi le bucce con il torchio se lo avete o altrimenti utilizzando un telo di juta; filtrate poi tutto con dei filtri di flanella. Questi filtri li preparete comprando della flanella bianca e facendone dei sacchetti dotati di fettucce per poterli appendere. Una volta filtrato il sugo sarà limpidissimo. Pesatelo e mettelo al fuoco e quando sarà caldissimo vi verserete dello zucchero nella proporzione di 4 chili ogni 3 chili di sugo. Lasciate raffreddare e imbottigliate. Durerà due o tre anni. Semprechè non lo beviate prima si intende. Ah! Quando lo servite mettete nei bicchieri una fettina di limone.

Speciale per noi

Ci riservano un trattamento di favore...

Bernardi Impastatrici

E poi?

Per l'edizione 2011/2012, AFTouch Cuisine ha stabilito di accettare solamente le iscrizioni dei siti francesi. Pazienza! Come si suol dire: "chi non ci vuole non ci merita".

Dedica un minuto. E' importante

una ricetta per il santa lucia
Clicca sul logo e manda anche tu la tua ricetta per sostenere questa struttura