Le nostre ricette: gennaio 2010

Tutti i diritti riservati agli autori delle ricette. E' vietata per legge la riproduzione delle ricette anche parziale e con qualsiasi mezzo senza l'autorizzazione scritta dei rispettivi autori.

mercoledì 27 gennaio 2010

Le chiacchiere



Autore: germana

Ingredienti:
500 g farina bianca 00
50 g di zucchero
50 g burro morbido
4 uova intere
1 bicchierino di grappa o Marsala o vino bianco
1 bustina Paneangeli
zucchero al velo q.b.


Si impasta il tutto lavorandolo a lungo: deve risultare un impasto abbastanza sodo, come la pasta fatta in casa, liscio ed amalgamato.

Con la macchinetta si tirano le sfoglie, non proprio sottilissime , si tagliano con la rotella dentata dei rettangoli con due o tre tagli al centro e faccio così le chiacchiere.

Le friggo in olio ben caldo, ed in seguito le cospargo di zucchero al velo.

martedì 26 gennaio 2010

I baci di Cremona




Autore: germana

I baci di Cremona

Ingredienti:

300 g di mandorle
300 g di burro
300 g di zucchero
300 g di farina 00
Marmellata q.b.
Preparazione:

Sbucciare le mandorle dopo averle messe nell’acqua calda;metterle in forno a tostare per 10-15 minuti e poi tritarle nel macinacaffè con un po’ di zucchero preso dal totale.Impastare gli ingredienti con il burro che avrete tenuto a temperatura ambiente.
Dal composto ricavare delle palline grandi come una noce (in cottura diventerà una semisfera) e infornarle, dopo averle messe su carta forno, a 160° per 10-15 minuti.
Lasciar raffreddare ed unirle a due a due con della marmellata. Io ho usato quella di more, ma ognuno può usare quella che preferisce.

sabato 23 gennaio 2010

Baccalà alla vicentina




Autore: germana

Ingredienti:

  • 800 g di baccalà
  • 2 acciughe sott'olio
  • grana padano grattugiato
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 manciata di prezzemolo tritato
  • 1 cipolla
  • 5 cucchiai di olio evo
  • 250 ml di latte caldo
  • farina bianca q.b.

Procedimento
fare un battuto di aglio e cipolla , rosolare nell'olio (un po' abbondante), aggiungere le acciughe amalgamarle al resto facendole sciogliere.
Dividere in pezzi il baccalà , passarli in un mix di farina e grana grattugiato. Rosolare il pesce qualche minuto, ricoprilo con il latte caldo, sale , pepe e prezzemolo tritato.
Cuocere a fuoco lento, deve sobbollire piano, senza mai rimestare, ma all'occorrenza, muovere il tegame per evitare che si attacchi al fondo.
Ci vorrà un'oretta.
Si accompagna con cosa? "Me se vel disi a fa" (ma cosa ve lo dico a fare)? con la polenta no..
Per la ricetta mi sono ispirata a quella di nonna Sole, vicentina doc.

venerdì 15 gennaio 2010

Pagnotta noci e fichi




Autore: germana

Ingredienti:
  • 300 g di farina 0
  • 200 g di farina integrale
  • 25 g di lievito di birra
  • 5 g di malto (sostituibile con lo zucchero)
  • 35 g di burro
  • 150 g di gherigli di noci
  • 100 g di fichi secchi
  • olio
  • 10 g di sale
  • 125 g acqua (circa)

Setacciate insieme i due tipi di farina, fate la fontana sul piano di lavoro e ponete al centro il sale , il malto, il lievito sbriciolato, il burro ammorbidito e l'acqua.

Lavorate molto bene l'impasto, appiattitelo e spargetevi sopra i gherigli tritati e i fichi spezzettati.

Formate ancora un panetto , ungetelo d'olio, copritelo con la pellicola e fate riposare per 40 minuti.

Formate la pagnotta ripiegandola a metà su se stessa, copritela con un telo inumidito e lasciatela riposare per 45 minuti.

Nel frattempo avrete portato il forno a 200° e cuocere il pane per una cinquantina di minuti.

Un pane buonissimo, da mangiare anche senza companatico, come faccio spesso io, e anche veloce.

mercoledì 13 gennaio 2010

Orecchiette con albumi



Autore: germana

Gli albumi sono un po' la mia ossessione, nel senso che ne ho sempre una gran quantità.E dopo aver fatto torte, pasta fresca e stringozzi mi sono cimentata con le orecchiette.

Le amiche pugliesi inorridiranno, ma sono sicura che chiuderanno un occhio, trattandosi di una padana e non di una barese..
Detto questo, vi assicuro che sono buone e delicate.

Le quantità? Questa volta ad occhio, fino ad ottenere una pasta come dice il filmato cui mi sono ispirata.
Ingredienti:
  • farina di grano duro
  • albumi q.b.
Come condirle? In alternativa al classico con le cime di rapa, si può fare questo:

Ragù all'agnello

Agnello a pezzetti
sedano
cipolla
pelati
rosmarino
alloro
sale-pepe

Lavate bene i pezzetti di agnello, disponetelo in una casseruola con il sedano e la cipolla tritati grossolanamente, i pelati, il rosmarino, l'alloro, sale e pepe.Coprite il tutto con l'acqua e cuocete almeno un'ora e mezza.

la foto e la ricetta completa la trovate anche qui.

martedì 5 gennaio 2010

Pane a lievitazione naturale





Autore: Germana

Ingredienti:
1° lievito

  • 25 g di lievito madre
  • 50 g di farina
  • 25 g di acqua

Fare una piccola fontana e sciogliervi al centro il lievito con l'acqua, impastare a lungo. Fare una pallina, praticare un taglio a croce, metterla in una tazza coperta al calduccio per 3-4 ore. (il taglio deve aprirsi a fiore)

2° lievito

  • il primo lievito
  • 100 g di farina
  • 45 g di acqua
Procedere come per l'impasto precedente

3° lievito
  • il secondo lievito
  • 250 g di farina
  • 120 g di acqua
Procedere come per l'impasto precedente. Passate le 3-4 ore si inizia l'impasto vero e proprio.

Impasto finale
  • 800 g di farina
  • il 3° lievito
  • 400 g di acqua (circa)
  • 80 g di olio
  • 20 g di sale
Fare la fontana, mettete al centro gli ingredienti e impastate molto bene.
Per chi ha la MdP sul programma impasto é tutto molto meno faticoso.
Dividetelo in 4 pezzi formando dei grossi rotoli. Fateli lievitare per almeno 3-4 ore al caldo.
(Considerate che questi pani non aumenteranno di molto il volume).
Praticate qualche taglio e infornate a 220°, abbassate subito a 200° e cuocete per 10 minuti. Abbassate di nuovo a 180° e continuate la cottura per altri 30-40 minuti.

Da una ricetta delle sorelle Simili.

lunedì 4 gennaio 2010

Le comete dei Magi



Autore: germana

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 5 g di bicarbonato
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 1 uovo per pennellare
  • latte q.b.
  • un pizzico di sale
  • zucchero in granella
Ammorbidire il burro e lavorarlo con lo zucchero, aggiungere la farina setacciata con il bicarbonato, il sale , la cannella, e aggiungendo poco alla volta un po' di latte (l'impasto deve risultare compatto tipo pasta frolla). Far riposare la pasta in frigorifero per mezz'ora. Stendere l'impasto alto 1/2 cm e ritagliare con le formine. Pennellare con l'uovo sbattuto e cospargere con lo zucchero in granella.Infornare a 175 per 18-20 minuti.

domenica 3 gennaio 2010

Piedino di maiale con le verze



Autore: germana

Ingredienti:

  • 1 piedino di maiale a testa
  • 1 verza
  • 1 cucchiaio di olio evo o una noce di burro
  • 1cipolla
  • 100 g di pancetta affumicata tagliata a dadini
  • 1 bicchiere di aceto
  • 3/4 grani di pepe nero
  • 4/5 bacche di ginepro
  • sale
  • alloro

Lessare i piedini di maiale in acqua fredda con sale grosso e qualche foglia di alloro. Ci vorranno almeno un paio d'ore. Con la pentola a pressione ovviamente molto meno.

Tagliate a julienne la verza che metterete per una mezz'ora in acqua fredda.

A parte soffriggere, la cipolla tagliata sottile con la pancetta, nell'olio.Quando la pancetta é diventata trasparente, aggiungere la verza scolata dalla sua acqua e lasciar insaporire qualche minuto,

Unire poi il ginepro, il pepe nero, aggiustare di sale , aggiungere il bicchiere d'aceto e continuare la cottura per una mezz'ora.

Impiattare i piedino sul letto di verze.



sabato 2 gennaio 2010

Spaghetti alla bottarga



Autore: Eugenio

Ingredienti:

Fate cuocere gli spaghetti in acqua non eccessivamente salata.
Nel frattempo mettete in una padella un po' d'olio dei pomodorini e fatevi appassire l'aglio a fuoco dolcissimo. Eliminate l'aglio. Colate la pasta molto al dente e trasferitela nella padella con qualche cucchiaio di acqua di cottura. Cospargete di bottarga grattugiata e fate saltare a fuoco vivo per un minuto. Gli ultimi 10 secondi aggiungete qualche pomodorino e fate dare una voltata. Decorate con bottarga tagliata sottilissima e servite immediatamente.
Volendo, prima di servire, si può aggiungere del prezzemolo.

FETTE BISCOTTATE INTEGRALI CON L.M.



Autore: germy

Ingredienti:



  • Gr. 350 Lievito Madre

  • Gr. 100 Farina Manitoba

  • Gr. 250 Farina integrale

  • Gr. 50 Olio e.v.

  • Gr. 80 Zucchero

  • No. 2 Cucchiaini di miele

  • No. 1 Cucchiaino di sale

  • Ml. 140 Acqua appena tiepida ("morta")

Sciogliere il lievito madre in poca acqua presa dal quantitativo totale. Unire il resto degli ingredienti e formare una palla. Lasciar riposare per un'oretta. Dividere l'impasto in due e formare due rotoli. Rivestire due stampi da plumcake (anche queklli monouso dell Cuki) con carta da forno bagnata e strizzata e mettere i rotoli negli stampi. Lasciar riposare coperti da canovaccio umido in ambiente tiepido e senza correnti per almeno 4 ore. La lievitazione sarà ultimata quando i rotoli supereranno di poco il bordo dello stampo.


Accendere il forno a 200° e far cuocere per circa 30 minuti. Togliere i rotoli dagli stampi, lasciar un poco raffreddare e poi coperti da un canovaccio fate riposare circa 12 ore in ambiente fresco (la stanza piùà fresca del vostro appartamento). A questo punto tagliare a fette regolari di circa 1 cm di spessore, appoggiare le fette su placche da forno rivestite di carta forno e far biscottare a 150°. Attenti a non bruciarle. Le mie sono cotte un po' troppo ma sono buonissime.


Ricetta presa dal blog di Biondi Lidia - cookaround


venerdì 1 gennaio 2010

Pomodorini Confits



Autore: Eugenio

Ingredienti:

  • Pomodori tipo ciliegini o datterini
  • olio extravergine
  • origano
  • zucchero di canna
  • sale fino

Lavo e lascio asciugare i pomodorini. Taglio il puntino nero che hanno in cima e li divido a metà. Li spolvero con origano e li metto in un vaso coperti d'olio.
Trascorse 12 ore metto un foglio di carta da forno nella placca e vi poso i pomodorini con la parte tagliata verso l'alto. Li spolvero con sale fino e con zucchero di canna.
Li metto nel forno a 130 gradi per un'ora. Una volta cotti li lascio intiepidire e prendendo la buccia fra il pollice e l'indice questa si potrà togliere molto facilmente. Li metto in un vaso di vetro e li copro con l'olio dell'infusione. Volendo posso sterilizzare il vaso e conservarli. Si usano come antipasto o condimento. Sono eccellenti sulla bruschetta.

Loading...
Loading...
Loading...
Loading...

Antipasti

Minestre

Primi piatti asciutti

Piatti unici

Insalate

Pesce

Pietanze di magro

Pietanze di grasso

Torte salate e farinata

Dolci

Pane e focaccia

Cucina rapida

Cucina a microonde

Ricette di base

Conserve

Tecniche

Tutti i filmati


Loading...
Loading...
Loading...


Ci siamo anche noi

Ci riservano un trattamento di favore...

Bernardi Impastatrici

Primi degli italiani

E quest'anno?

Anche quest'anno abbiamo fatto benino; siamo cioè arrivati 133-esimi su 773 partecipanti. Grazie a tutti coloro che ci hanno votato.

E poi?

Dedica un minuto. E' importante

una ricetta per il santa lucia
Clicca sul logo e manda anche tu la tua ricetta per sostenere questa struttura

Cerca sul ricettario

Ricerca personalizzata
 

Cosa guarda il topo?